Estate “covidiana”, immaginare il mare e riscoprirlo diversamente, settembre – n°3/2020 (67)

Il nuovo numero di Pianeta Azzurro, Estate “covidiana”, immaginare il mare e riscoprirlo diversamente, è disponibile nel nostro store!

Nell’estate covidiana, una buona notizia: l’impronta ecologica umana si è ridotta circa del 10%. Quest’anno, il Covid ha fatto frenare lo sfruttamento delle risorse del Pianeta, siamo passati dal 29 luglio 2019 al 22 agosto 2020. Possiamo ringraziare il lockdown, non sicuramente la volontà umana. Avremo imparato qualcosa?

E’ uscito il nuovo numero di Pianeta Azzurro! “Estate covidiana, immaginare il mare e riscoprirlo diversamente”, è disponibile nel nostro store!

“Nell’estate covidiana, una buona notizia: l’impronta ecologica umana si è ridotta circa del 10%. Il Global Footprint Network, come ogni anno, si occupa di dichiarare il giorno a partire dal quale la Terra avrà consumato ed utilizzato più delle risorse che è in grado di ricreare in un anno: l’ Earth Overshoot Day. Quest’anno, il Covid ha fatto frenare lo sfruttamento delle risorse del Pianeta, siamo passati dal 29 luglio 2019 al 22 agosto 2020.
Possiamo ringraziare il lockdown, non sicuramente la volontà umana. Avremo imparato qualcosa?
Lo scopriremo l’anno prossimo, però una cosa è sicura… ora sappiamo che è possibile invertire la tendenza!”.

Con queste parole comincia l’editoriale di Stefano Moretto. Il nostro coordinatore inaugura un numero nato in piena pandemia e che ha dovuto -come tutti- reinventarsi. Scambi di opinioni ed approfondimenti sono nati da confonti online, interviste su Skype e testimonianze raccolte ‘a distanza’.

Al suo interno vi aspettano le interviste grandi protagonisti della narrazione del mare. Come Leonardo D’Imporzano, presidente di “5 Terre Academy” ed ambasciatore Beuchat o con Igor D’India, filmaker che ha realizzato approfonditi reportage come “The Raftmakers” e “AbyssCleanup“.

Non mancheranno inoltre i consueti approfondimenti: andremo alla scoperta dell’Isola di Bergeggi con Rebecca Rolle (esperta in Comunicazione e Sostenibilità e collaboratrice di Worldrise Onlus) ed ‘incontreremo’ la foca monaca nell’articolo di Cristian Umili, fotografo ed amante degli oceani.

E poi ancora le bellissime immagini del nostro concorso fotografico e un interessante articolo ad hoc di Massimo Boyer.

Insomma, ci siamo organizzati per farvi comunque avere il meglio del nostro lavoro e per raccontarvi un periodo non facile ma con grandi potenzialità!

Potete acquistare l’ultimo numero di Pianeta Azzurro QUI nel nostro store online

You May Also Like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *