Holotipus: una voce in più per la divulgazione scientifica

Holotipus, la rivista on-line, peer-review dedicata agli articoli di alto livello scientifico, entra a far parte dell’universo di SIBM e cerca collaboratori.

Oggi vi parliamo di “Holotipus”, periodico no profit in grande espansione, dedicato al mondo della zoologia ma non solo.

Holotipus -proprio con la “i”, alla spagnola- è nata a Torino, circa un anno, frutto dell’intensa attività ed entusiasmo dei giovani Editori. Holotipus è una rivista on-line, peer-review che si prefigge lo scopo di pubblicare articoli di alto livello scientifico ed eleganza editoriale, per  trattare i temi della zoologia, della sistematica e della tassonomia.

Holtipus, grazie al lavoro della dottoressa Daniela Pessani, fa parte della galassia di SIBM. La rivista infatti accoglie, tra gli argomenti trattati, anche l’aspetto della zoologia finalizzato alla biodiversità marina ed alla sua conservazione.

La rivista ha l’obiettivo di crescere fino ad ottenere rilevanza internazionale e conta sul contributo di persone professionalmente affini, degli stessi soci SIBM e soprattutto dei contributi di giovani ricercatori.

Sul sito di Holotipus troverete facilemente i link per collaborare ed il vademecum per la pubblicazione dei vostri lavori.

 

Scrive per noi

Andrea Ferrari Trecate
Andrea Ferrari Trecate
Laureato in diritto ambientale, si è presto convinto che le sfide ecologiche non si vincono nei tribunali. Collabora con l’Istituto Scholè dal 2014 e dal 2017 è inviato di Pianeta Azzurro per il quale gestisce anche contenuti online e la comunicazione social media. Crede nell’intelligenza delle persone e che la buona comunicazione serva a risvegliarne la consapevolezza per cambiare il mondo.

Andrea Ferrari Trecate

Laureato in diritto ambientale, si è presto convinto che le sfide ecologiche non si vincono nei tribunali. Collabora con l’Istituto Scholè dal 2014 e dal 2017 è inviato di Pianeta Azzurro per il quale gestisce anche contenuti online e la comunicazione social media. Crede nell’intelligenza delle persone e che la buona comunicazione serva a risvegliarne la consapevolezza per cambiare il mondo.

You May Also Like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.