Giornata del Mare, l’abbraccio del Golfo dei Poeti

La Spezia celebra la Giornata del Mare e della cultura marinara con una grande kermesse di laboratori e mostre. Il Pianeta Azzurro era lì per viverla e raccontarla.

Il Pianeta Azzurro è media partner della Giornata del Mare celebratasi oggi alla Spezia. La città ligure ed il comprensorio del Golfo dei Poeti sono diventati palco per quasi 40 eventi.

La “Giornata del Mare e della cultura marinara” (inserita nell’Agenda dell’European Maritime Day 2022) è frutto dell’accordo tra la Capitaneria di porto della Spezia, Ufficio Scolastico regionale Liguria e Lega Navale Italiana Sezione della Spezia e di Lerici. Una manifestazione sostenuta dal Lyons Club degli Ulivi e finalizzata a infondere nelle nuove generazioni la consapevolezza del valore della transizione ecologica attraverso la conoscenza e la tutela del mare.

Grande Spazio all’educazione ambientale con diversi laboratori sia di taglio universitario che per le scuole dell’obbligo. Sul lungomare della Spezia abbiamo ritrovato gli amici di “Progetto Giona: educazione per il futuro del mare“, impegnati con Sea Sheperd Italia in un percorso pensato per sfatare i miti che circondano alcune creature marine ed un laboratorio creativo per stimolare la lotta all’inquinamento.

Abbiamo anche potuto incontrare di nuovo “Percorsi nel Blu, come “Giona” nostri partner nella scorsa Staffetta per il Clima, con il laboratorio dedicato ai nudibranchi. Diversi tavoli pensati per gli esami tramite microscopi ed una successiva osservazione in natura, dalle banchine del molo della Spezia, meravigliosamente piene di vita.

A Lerici, negli stessi momenti, la biologa marina Marta Musso, vincitrice del Premio Donna di Mare 2022 con il progetto “Possea, conduceva un laboratorio dedicato ai giovanissimi biologi marini delle scuole elementari.

La Giornata del Mare è stata anche l’occasione per scoprire associazioni legate e dedicate al territorio: gli Amici dell’Isola del Tino, Life on the Sea ONLUS ed anche associazione BLUE LIFE con la collaborazione di VelaTradizionale nel progetto #MareAmico hanno messo al centro il mare dei loro progetti il del Golfo dei Poeti come ecosistema ricco di storie e bellezze da scoprire e tutelare.

Bellezze immortalate dalla mostra fotografica di WWF Sub con la collaborazione di 5 Terre Academy e La Tribù Diving Academy: un tuffo sotto e a pelo dell’acqua del mare assolutamente prezioso e bellissimo.

In visita alla Giornata anche i nostri giovani reporter del Liceo Classico Lorenzo Costa: formati da un nostro collaboratore e divisi in piccole redazioni, a breve ci racconteranno gli eventi dal loro punto di vista. L’elaborato migliore verrà pubblicato sul nostro sito e sulla rivista cartacea!

La Giornata del Mare e della cultura marinara è stata anche occasione di celebrazioni: sono stati assegnati il Premio Nereidi 3.0: «Parole, suoni, colori del mare» e le tre tesi sperimentali, magistrali o di dottorato, legate allo sviluppo di processi e prodotti nell’ambito delle tecnologie del mare, vincitrici del “SEAFUTURE Awards 2021, la manifestazione internazionale sulla blu economy.

Grandi protagonisti anche la Lega Navale, la Capitaneria di Porto e la Marina Militare senza dimenticare le borgate marinare e l’Istituto Capellini-Sauro, impegnati nei progetti tecnici di grande valore per la cultura marinara e per la valorizzazione di una blue economy rispettosa dei temi di sostenibilità.

Se volete vedere alcune delle tante foto scattate oggi, seguiteci sui nostri canali social network e non mancate le nostre prossime pubblicazioni: la Giornata del Mare dura tutto l’anno!

Scrive per noi

Andrea Ferrari Trecate
Andrea Ferrari Trecate
Laureato in diritto ambientale, si è presto convinto che le sfide ecologiche non si vincono nei tribunali. Collabora con l’Istituto Scholè dal 2014 e dal 2017 è inviato di Pianeta Azzurro per il quale gestisce anche contenuti online e la comunicazione social media. Crede nell’intelligenza delle persone e che la buona comunicazione serva a risvegliarne la consapevolezza per cambiare il mondo.

Andrea Ferrari Trecate

Laureato in diritto ambientale, si è presto convinto che le sfide ecologiche non si vincono nei tribunali. Collabora con l’Istituto Scholè dal 2014 e dal 2017 è inviato di Pianeta Azzurro per il quale gestisce anche contenuti online e la comunicazione social media. Crede nell’intelligenza delle persone e che la buona comunicazione serva a risvegliarne la consapevolezza per cambiare il mondo.

You May Also Like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *