Gianni Vattimo, la forza del pensiero “debole”

La scomparsa del filosofo italiano più conosciuto e tradotto al mondo. Il pensiero debole trasformato in un pensiero dei deboli, la critica alla modernità e alla globalizzazione, l’enfasi sulle differenze, l’ermeneutica fanno di Gianni Vattimo un grand…

La scomparsa del filosofo italiano più conosciuto e tradotto al mondo. Il pensiero debole trasformato in un pensiero dei deboli, la critica alla modernità e alla globalizzazione, l’enfasi sulle differenze, l’ermeneutica fanno di Gianni Vattimo un grande punto di riferimento per il pensiero ambientale, che ha attinto spesso ai testi di Vattimo, specie in America Latina

L'articolo Gianni Vattimo, la forza del pensiero “debole” proviene da .eco.

Mario Salomone

Mario Salomone, già professore aggregato di Sociologia dell’Ambiente e del territorio e di Educazione ambientale all’Università degli Studi di Bergamo, è Segretario generale della rete mondiale di educazione ambientale (WEEC) e direttore fino dalla sua fondazione (1989) del mensile italiano non profit di riferimento per l’educazione all’ambiente e alla sostenibilità ".eco, l’educazione sostenibile" (www.rivistaeco.it) e del semestrale scientifico internazionale "Culture della sostenibilità".

You May Also Like