“Biodiversity in Liguria” arriva a Bruxelles.

Dalla Liguria a Bruxelles per difendere la biodiversità

Dai fondali liguri alla sede del Parlamento Europeo di Bruxelles: “Biodiversity in Liguria“, la mostra fotografica costituita da 21 scatti fotografici, ha raggiunto la prestigiosa sede per un’esposizione temporanea dal 20 al 25 marzo per parlare della tutela della biodiversità.
A cura del giornalista scientifico Leonardo D’Imporzano sono state presentate le meravigliose fotografie di Ilaria Gonelli, Francesco Pacienza, Alberto Romeo, Alberto Gallucci per una mostra “ad uso e consumo” dei visitatori. I visitatori” ha dichiarato il curatore D’Imporzano “hanno potuto prendere a piacimento una foto della mostra, lasciando vacante lo spazio, a sottolineare come ad una azione da parte dell’uomo vi sia sempre una reazione, in questo caso con una specie fotografata in meno ma, ipoteticamente, un domani, anche con la scomparsa della specie stessa”.
Le quasi 12.000 specie marine differenti presenti nel nostro Mediterraneo sono costantemente messe in pericolo dal sovra-sfruttamento, dalle alterazioni chimico-fisiche, dall’inquinamento, dall’introduzione di specie aliene e da un traffico marino di idrocarburi che raggiunge la cifra del 30% del globale mondiale, spesso effettuato da vere carrette dei mari.
Le fotografie sono state realizzate tutte nel mar Ligure, che si trova al centro del Santuario dei Cetacei, una delle zone più sensibili dell’intero Mediterraneo ma contestualmente anche una delle più belle essendo anche zona di riproduzione per moltissime specie tra cui delfini e balenottere.

Per maggiori informazioni e per il seguito di questo progetto: http://dimporzano.com/

You May Also Like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *