Acqua borica

La così detta Acqua Borica non è altro che un soluzione acquosa dell’acido borico, utilizzato nell’industria del vetro, nei pesticidi ed ovviamente in medicina.

La così detta Acqua Borica non è altro che un soluzione acquosa dell’acido borico, utilizzato nell’industria del vetro, nei pesticidi ed ovviamente in medicina.
Si trova in farmacia ed e viene venduto come farmaco da banco in concentrazione del 3%.
E’ un antisettico ed un disinfettante, ma la sua azione è piuttosto blanda e presenta alcune controindicazioni. Trova utilizzo come tampone locale ad azione decongestionante e per irrigazioni esterne della pelle. Viene a volte prescritto per effettuare bagni oculari o irrigazioni sulla cute con particolari problemi.
E’ di solito controindicata sulle mucose anche se recenti studi ne stanno valutando l’impiego in campo ginecologico.
La troviamo in molte acque termali, dove vengono esaltati alcuni dei suoi effetti benefici. In passato è stata ampiamente utilizzata come antisettico, come sedativo e come conservante alimentare, senza tenere presente della sua tossicità strettamente legata alla concentrazione e all’accumulo dell’acido borico nell’organismo. Ad elevate concentrazioni, se ingerito, può causare vomito, emorragie, diarrea, dolori viscerali, l’assorbimento per via cutanea è trascurabile. Tra gli usi diffusi trova applicazione nelle dermatiti, sulle punture d’insetto e sulle screpolature, ma possiamo affermare con certezza che vi sono in commercio prodotti che supera per efficacia e tollerabilità la nostra vecchia acqua borica. Tranne alcuni casi di specifico utilizzo valutati dal medico, il farmacista potrà consigliare rimedi più innovativi.
Anche per l’acqua leggere sempre attentamente l’etichetta…ed il foglietto illustrativo.

torna alla rubrica

You May Also Like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.