L’idea di un giovanissimo per ripulire gli oceani dalla plastica diventa realtà

Il progetto Ocean Cleanup, trovati i finanziamenti, diventa realtà e nel 2016 verrà realizzato per la prima volta al largo delle coste di Tsushima, isola tra Giappone e Corea del Sud.

Circa un anno fa dal 19enne olandese Boyan Slat progettò di poter utilizzare le correnti e le onde del mare per convogliare e raccogliere i rifiuti di plastica attraverso una grande barriera galleggiante.
Il progetto Ocean Cleanup, trovati i finanziamenti, diventa realtà e nel 2016 verrà realizzato per la prima volta al largo delle coste di Tsushima, isola tra Giappone e Corea del Sud. I bracci fluttuanti, lunghi 2.000 metri, convoglieranno la plastica verso compattatori alimentati a energia solare, senza disturbare le rotte di pesci e la vita di organismi marini.

You May Also Like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.