Chi sono i predatori?, marzo – n°1/2018 (56)

Questo è un numero dedicato ai grandi carnivori marini come squali, squali balena e mante. Stefano Moretto ci descrive il progetto “SafeShark” per il rilascio degli squali catturati accidentalmente, mentre Angelo Mojetta racconta il rapporto che ha legato in passato l’uomo e i grandi carnivori marini.

Clicca qui per acquistare questo numero!

Questo è un numero dedicato agli squali, squali balena e mante. Nonostante il loro ruolo fondamentale nell’equilibrio dell’ecosistema marino, queste antiche creature ora sono costantemente minacciate dall’uomo e dalle sue attività.

Nell’Editoriale di Stefano Moretto, infatti, viene descritto il progetto di WWF “SafeShark“: ricercatori e pescatori, sotto la coordinazione del WWF collaboreranno per identificare i metodi più efficaci per il rilascio degli squali catturati accidentalmente.

Angelo Mojetta ci racconta, invece, dal punto di vista storico il rapporto che ha legato in passato l’uomo e i grandi carnivori marini. Le testimonianze grafiche più lontane nel tempo si collocano nel VIII secolo a.C., in cui vengono rappresentate barche rovesciate e squali.

Le mante sono, invece, le protagoniste dell’articolo di Emilio MancusoMante… Ops Mobule“. Questi organismi, ancora da scoprire completamente, presentano caratteristiche ben definite che proveremo ad individuare all’interno di questo numero.

Il Mare Nostrum è strategico per la biodiversità dei grandi predatori e, per questo, dobbiamo conoscerlo per preservarlo. La speranza è quella di contribuire all’aumento di consapevolezza di questo fragile mondo che ci ospita.

SOMMARIO

2 Editoriale Gli squali: i veri predatori siamo noi di Stefano Moretto
3 Dossier Tutto o quasi cominciò in Mediterraneo di Angelo Mojetta
7 Dossier I giganti buoni di Djibouti di Emilio Mancuso
10 Dossier Mante… ops Mobule di Emilio Mancuso

INSIEME PER UN PIANETA MIGLIORE

Clicca qui per acquistare questo numero!

ABBONATI ORA alle testate “.eco”, “il Pianeta azzurro” e “Culture della sostenibilità”

ADERISCI COME SOCIO e, oltre a ricevere le nostre pubblicazioni, potrai partecipare alle attività della Rete WEEC Italia

You May Also Like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.