Orbit, la lavatrice intelligente

Le cattive abitudini domestiche incidono profondamente sullo spreco mondiale di acqua. D’altro lato, ci sono però delle comodità alle quali non siamo più in grado di rinunciare: se è pur vero che un carico di lavatrice richiede dagli 80 ai 120 litri, è anche vero che al giorno d’oggi è praticamente impossibile fare a meno di questo elettrodomestico. Alla risoluzione di questo dilemma viene in aiuto un nuovo modello di lavatrice portatile, Orbit, che non solo riduce i consumi di acqua ma li azzera, in quanto utilizza esclusivamente ghiaccio secco. Si tratta di un prodotto ancora sperimentale, creato dal designer Elie Ahovi per Electrolux, che, se si rivelasse effettivamente funzionante come sembra emergere dai risultati dei primi test, potrebbe costituire una vera e propria “rivoluzione”.
Orbit rappresenta una scelta di sostenibilità poiché, oltre al risparmio di acqua, non richiede l’utilizzo di detersivi, in quanto per il lavaggio sfrutta una reazione chimica del biossido di carbonio. Nello specifico il ghiaccio secco (anidride carbonica allo stato solido) a una certa pressione sublima in forma gassosa e il getto ad alta velocità che ne deriva provoca l’eliminazione delle macchie dagli indumenti. Inoltre, la lavatrice viene alimentata da una batteria a forma circolare, al cui interno è collocato il cestello che, tramite un movimento dall’alto al basso e da un angolo all’altro dovuto alla creazione di un campo magnetico, permette di lavare e asciugare il bucato.
Detto ciò, questo prototipo presenta ancora delle questioni da risolvere: anche se il consumo di acqua e detersivi è azzerato, è richiesta energia per caricare la batteria e raffreddare il cestello. Inoltre, è fondamentale definire se e quanto il gas possa danneggiare (soprattutto sul lungo periodo) le componenti della lavatrice o addirittura fuoriuscire dall’elettrodomestico ed espandersi nell’ambiente circostante.

web: http://www.h2omilano.org/blog/2012/04/2193/

torna alla rubrica

You May Also Like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *