L’idratazione… della pelle

La pelle è l’organo più largo del corpo umano e seppur molto delicata, offre una protezione indispensabile alla nostra salute contro tutto ciò che circonda.Avere una bella pelle significa prima di tutto mantenere a un livello corretto il tasso di lipidi e di acqua. Senza di essi la pelle si secca e diventa fragile. L’acqua è indispensabile alla pelle, che va idratata in profondità. Oltre ad avere una funzione strutturale permette di eliminare gli scarti, primi responsabili di un colorito opaco. Il manto protettivo della pelle è acido ed è composto soprattutto da sebo. Il manto ha proprietà antiossidanti (protegge la pelle dall’ossidazione), idro repellenti e anti batteriche: il pH (tra 4.2 e 5.6) inibisce la crescita di funghi e batteri in genere e mantiene la durezza della cheratina, che ha bisogno di un ambiente acido.
Dopo i 25 anni di età la produzione di sebo inizia a diminuire, ciò riduce l’acne ma produce una pelle più secca. Per risolvere questo problema e quello delle screpolature si possono utilizzare le creme idratanti, ma vanno impiegate con parsimonia, poiché tendono ad “allentare” lo strato di pelle esterna. Questi prodotti, infatti, cercano di sigillare la superficie per impedire la perdita dell’acqua utilizzando cere e grassi, che hanno un effetto prolungato ma rendono l’epidermide grassa, e gli oli, dall’ effetto meno durevole.
Esistono poi idratanti cosmetici che aprono la barriera protettiva e idratano le proteine della pelle, ma possono causare irritazione. I peptidi, incrementando i proteoglicani, possono dare un contributo importante alla riparazione della barriera protettiva della pelle, ma agiscono dopo alcune settimane di applicazione.

 torna alla rubrica

You May Also Like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *