La potabilizzazione dell’acqua

La potabilizzazione dell’acqua è un processo che serve a rendere l’acqua adatta al consumo umano. L’acqua potabile deve rispondere a determinati requisiti stabiliti dalla legge, in particolare il D.Lgs. 31/2001. Deve ovviamente essere insapore, inodore e incolore e le sostanze in essa disciolte non possono superare determinate concentrazioni. Per eliminare o abbassare queste sostanze possono essere utilizzati processi di natura fisica, chimico-fisica e biologica in funzione del tipo di composto da eliminare dall’acqua grezza in ingresso all’impianto.

La crescente richiesta idrica e il sempre maggiore inquinamento implicano che una quantità sempre crescente di acqua debba essere sottoposta a trattamenti più o meno spinti. In molte zone marine persino quella di mare viene desalinizzata e resa disponibile sulla rete idrica con processi che richiedono ingenti consumi di energia e l’utilizzo di impianti che fanno evaporare l’acqua per purificarla, oppure utilizzano membrane filtranti o resine a scambio ionico. L’acqua pescata dai pozzi sotterranei è di solito di buona qualità e non necessita di particolari interventi e a essa viene solamente aggiunto il cloro, che con la sua azione disinfettante serve a bloccare la proliferazione di microorganismi lungo le tubature per arrivare ai nostri rubinetti priva di carica batterica. Se invece viene prelevata dalla superficie spesso bisogna intervenire eliminando le particelle più grosse in essa presenti, mediante filtrazione o trattamenti biologici e fisici. La disinfezione avviene attraverso l’aggiunta di cloro, il più impiegato in assoluto, oppure attraverso l’utilizzo d ozono o lampade a raggi UV.

In sostanza ad oggi abbiamo la tecnologi per depurare acque in condizioni pessime e renderle potabili. Altro esempio è la stazione spaziale internazionale dove gli astronauti recuperano il 100& dell’ umidità presente nell’aria e lì85% dell’acqua della loro pipì: è solo una questione di costi e di consumo di energia.

 torna alla rubrica

You May Also Like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *