Il risparmio casalingo

 

Continuiamo con una seconda puntata fuori tema della nostra rubrica, ma è sempre utile ripassare i fondamenti per non sprecare l’acqua.
Primo comandamento: pensare! Se riflettiamo sulle nostre azioni sicuramente troveremo nuove soluzioni e sprechi spesso ignorati da poter arginare.
Poi i consigli utili:
Prima di tutto fare manutenzione sull’impianto idrico. Una perdita che libera una goccia d’acqua al secondo può disperdere fino a 5000 litri in un anno.
Mai lasciare scorrere l’acqua inutilmente e preferire la doccia al bagno in vasca.
Sui rubinetti di casa conviene applicare il riduttore di flusso, un semplice filtro che miscela aria all’acqua e porta ad un risparmio che può arrivare fino al 30%.
Abbiamo già parlato la scorsa puntata del WC, una delle maggiori criticità della casa. Quindi dotatelo di doppio pulsante, così da poter dosare il consumo d’acqua a seconda delle necessità del momento.
Mi raccomando, scegliete elettrodomestici in classe A e anche qui fate manutenzione! Lavastoviglie e lavatrice caricate a dovere e con i filtri puliti necessitano di meno acqua, detersivo e corrente elettrica.
Chi ristruttura o costruisce casa può inserire nuove tecnologie per raccogliere le acque piovane in serbatoi e riutilizzarle per gli scarichi dei WC o l’irrigazione.
Teniamo sempre presente che risparmiare acqua ed energia oltre ad essere un’esigenza ecologica ci fa anche risparmiare denaro.
Infine educhiamo i nostri figli insegnando loro che il risparmio delle risorse naturali è utile e necessario al mondo che abiteranno.

 

 

 

torna alla rubrica

You May Also Like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *