Un Po di festa

A Torino i fiumi diventano protagonisti! Venerdì 24 e sabato 25 luglio 2009 si celebra la festa di San Giacomo, patrono dei barcaioli. In nome dell’acqua, risorsa preziosa per la vita urbana e per l’ambiente, il programma prevede eventi culturali, sportivi, educativi, artistici e ludici che pongono al centro i fiumi della città, specchi della vita sociale e scenario di ricorrenze storiche.

 

 

La ricorrenza, nella tradizione, si celebrava all’ombra del Monte dei Cappuccini, nel Borgo Po, sulla riva destra del fiume, di fronte a Piazza Vittorio. Il 25 luglio di ogni anno un grande barcone infiorato, seguito da altre imbarcazioni addobbate a festa, trasportava una tinozza colma di pesci infiocchettati uno per uno. Dopo la benedizione nella chiesa di San Lazzaro, i pesci venivano gettati in acqua e i giovani pescatori si tuffavano dietro ad essi. Il primo che ne prendeva uno con le mani veniva proclamato Re della Festa, che si sarebbe protratta fino a notte inoltrata con musiche, balli e fuochi d’artificio.

 

La ripresa della festa di San Giacomo, promossa e organizzata dal Comitato San Giacomo, costituito da numerosi enti e associazioni, intende coinvolgere i cittadini affinché possano non solo recuperare
una tradizione storica, ma anche contribuire alla valorizzazione del patrimonio culturale e naturale della città.

Venerdì 24 siete tutti invitati a visitare le mostre documentarie “Le donne e il fiume, immagini e poesie” e “Immagini di vita quotidiana, feste e tradizioni legate al fiume nel Borgo Po” promosse dalla Cooperativa di Consumo e Mutua Assistenza Borgo Po e Decoratori.

Per l’occasione, le Società Remiere saranno aperte a tutti i curiosi che vogliono scoprire la storia e la cultura che le circonda.

La sera, presso il Borgo medievale, l’associazione OASI, presenterà lo spettacolo teatrale Un Po di Torino. Storie del Po raccontate da Enrico Giacovelli, con l’accompagnamento al pianoforte di Cecilia Novarino.

Allo spettacolo seguirà una fiaccolata che costeggerà le sponde del Po e che, partendo dal Borgo medievale, terminerà alla sede dell’Ecomuseo del fiume Po. Delle barche, anch’esse illuminate da fiaccole, accompagneranno la camminata così da rendere ancora più suggestivo l’evento.

Presente sul Po sarà anche il movimento Big Jump che con un temerario tuffo nel fiume rivendicherà a gran voce la balneabilità dei corsi d’acqua. Il movimento è coordinato a livello internazionale dall’European Rivers Network (ERN) e, in Italia, l’invito a partecipare è lanciato da Eco dalle città e Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta.

Nella giornata di sabato 25 l’appuntamento è alle ore 9 all’Arsenale della Pace per la biciclettata organizzata dall’Associazione Bici & Dintorni. Il percorso si snoda lungo le ciclabili del fiume Dora fino al Parco della Pellerina con una breve sosta al noleggio bici per i saluti da parte della circoscrizione 4 e 5. Con l’occasione si percorreranno i nuovi tratti ciclabili della Spina 3.
Il ritorno ancora sul fiume (sosta alle storiche installazioni produttive ottocentesche) si concluderà intorno alle 12 alla Cooperativa di consumo e di mutua assistenza Borgo Po e Decoratori (zona Gran Madre) con un rigenerante aperitivo offerto dall’organizzazione.

Scarica il programma

Tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero.

L’iniziativa è organizzata con il patrocinio del Comune e delle circoscrizioni 4, 5 e 8 di Torino, con il contributo della Circoscrizione 8 e della Smat Torino e in collaborazione con:
Istituto per l’Ambiente e l’Educazione Scholé Futuro Onlus, Associazione Nessuno, .eco, Associazione Amici del Fiume, Bici&Dintorni, Borgo Medievale Torino, Cooperativa di Consumo e Mutua Assistenza Borgo Po e Decoratori, Associazione OASI, l’Ecomuseo Urbano Torino, il Pianeta Azzurro, il gruppo SMAT, Associazione SPORT, Water Watch e Donne per la Difesa della Società Civile.

Per Informazioni:

Istituto per l’Ambiente e l’Educazione Scholé Futuro Onlus
Corso Moncalieri 18, 10131 Torino
Tel/fax: 011 4366522
www.educazionesostenibile.it
segreteria@schole.it

 

 

 

You May Also Like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *