Giornata mondiale dell’Oceano

 

In occasione della Giornata mondiale dell’oceano, l’associazione BIO.MA. Biologia marina venerdì 13 giugno 2008 organizza a Torino la conferenza “La pesca nel Mediterraneo, conservazione e gestione della risorsa ittica”.

 

La giornata mondiale degli oceani

L’idea di istituire questa giornata nasce nel 1992, durante la Convenzione sulla Biodiversità di Rio de Janeiro; sebbene non sia stata ancora ufficialmente sottoscritta dalle Nazioni Unite, rappresenta ormai un’indelebile realtà che si rinnova di anno in anno. L’oceano mondiale occupa il 72% della superficie del pianeta, è strettamente connesso alla vita di circa i 3/4 delle persone e ha subito, in questi ultimi anni, un degrado senza precedenti.
È dunque corretto che tutti si impegnino, ognuno in base alle proprie disponibilità e al proprio contesto, ad attuare misure che portino a migliorare la condizione di questa risorsa. Anche un piccolo gesto è importante, perchè prendersi cura dell’oceano significa badare a noi stessi e all’ambiente che le generazioni passate ci hanno prestato con grande fiducia.

La conferenza

L’associazione BIO.MA. celebra questa importante giornata il 13 giugno 2008, con una conferenza gratuita a Torino, nella Prestigiosa Aula Magna del Dipartimento di Biologia Animale e dell’Uomo.
La conferenza dal titolo “La pesca nel Mediterraneo, conservazione e gestione della risorsa ittica” ha l’intento di offrire due punti di vista provenienti da realtà differenti: il quadro della situazione nazionale verrà presentato da Giovanni Basciano, vicepresidente dell’associazione Agci-Agrital, mentre la situazione della piccola pesca dell’isola di Lampedusa sarà illustrata da Giorgia Comparetto, ricercatrice della Società di Ricerca Necton.

Per ulteriori informazioni:
Associazione BIO.MA. Biologia Marina, Torino,
www.associazionebioma.orginfo@associazionebioma.org
tel. Daniele Tibi 329.26.16.086 – Stefano Cesano 328.98.43.124

You May Also Like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *