Finché c’è acqua c’è speranza

Finché c’è acqua c’è speranza” è l’iniziativa che l’associazione di solidarietà e cooperazione internazionale Lvia, in collaborazione con Anpas, Pro Natura e Idea Solidale, porterà tra le popolazioni del Po dal 18 al 27 maggio 2007. Lo scopo è far “rumore di solidarietà” per sostenere il diritto all’acqua delle popolazioni di un altro fiume, il Niger, in Mali, Africa Occidentale.

La Panda Terramare, un veicolo anfibio sperimentale, percorrerà le acque del fiume Po dalle sorgenti al delta per 650 km, attraversando i territori di 205 comuni, 14 province, 4 regioni. Domani, 19 maggio, alle 18, farà tappa a Torino, ai Murazzi.

L’Anpas (associazione nazionale pubbliche assistenze) garantirà l’assistenza sanitaria con volontari qualificati, unità cinofila, unità di salvamento in acqua e autoambulanze lungo tutto il tragitto sul Po, e anche .eco, l’educazione sostenibile sarà presente in tutte le 10 tappe, con distribuzione gratuita della rivista.

Numerosi eventi saranno organizzati lungo il percorso. Abou Ag Assabit, presidente dell’ong Tassaght, partner della Lvia in Mali, lancerà un appello per sostenere il progetto idrico-sanitario avviato dall’associazione nel paese africano, lungo il fiume Niger, che mediante la realizzazione di un Fondo per il diritto all’acqua garantirà l’acqua a 12.000 persone.

La Comunità del Niger chiama. La Comunità del Po risponde!

You May Also Like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *