Cavalca l’onda del riciclo

È in arrivo la prima regata per barche “riciclate”. Si chiama Re Boat Race e si terrà al Lido di Roma dall’11 al 18 giugno, in occasione della manifestazione “Da 100 a 1000 Vele“, nata nel 1995 con l’intento di coniugare la passione per lo sport della vela e per il mare con l’impegno sociale.

In collaborazione con la Società Sunnyway, Re Boat Race nasce una prova sportiva, artistica, manuale, ma soprattutto ecologica. I team che partecipano alla regata, dovranno realizzare una barca con soli materiali di recupero: bottiglie di plastica, lattine, cartoni del latte. Unico requisito la fantasia e l’amore per il mare.

Sarà un’occasione speciale per equipaggi, gruppi di amici e famiglie che si vorranno sfidare in un modo diverso e originale. E che l’organizzazione abbia a cuore il mare e l’ambiente lo si vede già dal regolamento della competizione. I materiali di costruzione dei natanti devono essere specificati all’atto dell’iscrizione e almeno l’80% del materiale utilizzato per la costruzione deve provenire dal riuso di materiali di uso comune: rifiuti urbani o industriali. L’utilizzo di materiali nuovi è consentito fino al 10% in peso dell’intero manufatto. Nessuna parte dell’imbarcazione deve essere inquinante per l’acqua o per l’aria, pena la squalifica dalla manifestazione.

E ovviamente al termine della regata sarà obbligo dei partecipanti “smaltire” i materiali utilizzati ed eventualmente la stessa Re-Boat, trasportandoli presso le aree attrezzate per lo smaltimento AMA. Noi ci auguriamo che qualcuno realizzi la popria imbarcazione con tutto quello che il mare riporta a riva dopo il lungo inverno, per iniziare così la stagione estiva con un nuovo modo di vivere e rispettare il mare. Che la competizione abbia inizio!

Tutte le info sul sito.

 

10 maggio 2011

L.T.


You May Also Like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *